Coniugi morti nel fiume, carabinieri: "Nessun selfie, sono scivolati"

1' di lettura

L’incidente è avvenuto nel Pescarese. La donna è finita in acqua. Il coniuge, nel tentativo di soccorrerla, è caduto e non è più riemerso. Avevano due figli, di 5 e 8 anni. Indagini in corso per ricostruire la dinamica

Due coniugi di 32 anni sono morti lunedì 1 maggio nel Pescarese, cadendo nelle acque del fiume Orta, a Caramanico Terme, in località San Tommaso. A lanciare l'allarme, intorno alle 17, sono stati alcuni testimoni che li hanno visti scivolare. I corpi sono stati recuperati dopo diverse ore dagli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. La coppia era in gita con amici e con i due figli di 5 e 8 anni.

Indagini in corso

I Carabinieri Forestali e quelli della Compagnia di Popoli sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell'incidente. Dalle testimonianze fino ad ora raccolte non è emerso se la coppia si sia allontanata per scattare delle foto, un selfie o semplicemente per guardare le rapide da vicino. I Carabinieri stanno ascoltando le persone presenti sul posto al momento dell'incidente, tra cui alcuni familiari dei due giovani. Conclusa all'ospedale di Chieti la ricognizione cadaverica sui corpi dei 32enni, le salme dovrebbero essere riconsegnate alle famiglie.

Leggi tutto