Maxi-operazione antidroga in tutta Italia: 267 arresti

Dosi di cocaina sequestrate a Milano in un'immagine d'archivio (Fotogramma)
1' di lettura

Con una serie di blitz coordinati messi a segno tra la fine di marzo e l'inizio di aprile, la Polizia ha sequestrato oltre una tonnellata di stupefacenti. Trovato un laboratorio a Vibo Valentia, a Torino le sostanze erano nascoste in un camion

Sono 267 le persone finite in manette nel corso della maxi-operazione antidroga condotta dalla Polizia di Stato tra la fine di marzo e l'inizio di aprile. Nel corso dell'azione, denominata “Pusher 2”, le Squadre mobili di tutta Italia hanno arrestato 133 cittadini italiani e 134 stranieri. In particolare si tratta di 250 uomini e 17 donne, 152 dei quali deferiti in stato di libertà. Tra gli arrestati si contano anche 89 persone raggiunte da sanzioni amministrative per violazione della normativa sulla commercializzazione di sostanze stupefacenti. L'operazione, la cui fase centrale si è svolta dal 29 al 31 marzo scorsi, ha previsto l'impiego degli agenti delle sezioni specializzate delle 103 Squadre Mobili che hanno lavorato a stretto contatto con i vari reparti del corpo di Polizia. Un lavoro che ha portato al sequestro di ingenti quantitativi di droga in tutta Italia: 60 kg di cocaina, 4 kg di eroina, 805 kg di hashish, 300 kg e 50 piante di marijuana e 70 grammi di droghe sintetiche e simili.

 

Le sedi del traffico – Le indagini condotte dagli investigatori hanno inoltre permesso di sgominare una vera e propria attività di produzione e commercializzazione della droga. Gli uomini della Squadra mobile di Vibo Valentia hanno infatti rinvenuto un laboratorio adibito al trattamento, allo stoccaggio e al confezionamento di stupefacenti, in prevalenza marijuana. Gli agenti di Roma hanno invece sequestrato oltre 43 kg di cocaina nascosti all'interno di un piccolo furgone e di un'utilitaria: il carico si trovava dentro dei vani segreti ricavati tramite una modifica degli interni dell'auto fatta da un cittadino albanese. La stessa indagine ha portato i poliziotti romani al ritrovamento di due pistole detenute senza i regolari permessi, una delle quali rivelatasi poi rubata, circa 300 cartucce, 150mila euro in contanti oltre al materiale per il taglio e il confezionamento della droga. Ultimo dei sequestri avvenuti nella capitale è stato quello di 700 kg di hashish pronti ad essere immessi sul mercato clandestino.

 

Il blitz a Torino – Nel capoluogo piemontese, gli agenti della Mobile hanno sequestrato 130 kg di marijuana. La grossa partita di droga era stata occultata all'interno di un camion di una ditta di trasporti. Ditta realmente esistita, ma fallita da tempo e non più in attività. Un particolare che ha attirato l'attenzione degli investigatori che hanno immediatamente predisposto dei controlli e arrestato il conducente del mezzo, un pluripregiudicato romano. La tattica del soggetto per “giustificare” quel trasporto consisteva, secondo gli inqurenti, nella simulazione di false consegne di mobilio, con bolle di accompagnamento intestate a persone inesistenti.

Leggi tutto