Evasi da Sollicciano: uno dei tre catturato in Svizzera

L'esterno del carcere di Sollicciano, a Firenze (Ansa)
1' di lettura

Il 25enne romeno è stato sorpreso nei pressi di Morges, vicino al confine franco-svizzero, mentre tentava di raggiungere il padre. Ancora ricercati gli altri due uomini protagonisti della fuga dal carcere fiorentino dello scorso febbraio

È stato individuato e catturato in Svizzera, vicino a Morges, uno dei tre romeni evasi lo scorso 20 febbraio dal carcere fiorentino di Sollicciano. Si tratta del 25enne Danut Ciocan che è stato fermato mentre cercava di raggiungere il padre, nei pressi del confine franco-svizzero. A darne notizia è stata la procura di Firenze che ha diramato un ordine di esecuzione di cattura alle autorità svizzere. 

 

Richiesta di estradizione alla Svizzera - Il 25enne, che si trovava vicino al confine con la Francia, è stato individuato grazie a un vecchio fascicolo da cui emergevano alcuni contatti che l’evaso aveva all’estero. Da Firenze è partita dunque un'indicazione precisa su dove cercare il giovane e le autorità straniere lo hanno così potuto individuare e bloccare. Ora, la procura generale, su richiesta di quella di Firenze, ha già chiesto al Ministero di fare domanda di estradizione alla Svizzera per far sì che l'evaso venga consegnato alle autorità italiane. L'uomo deve ancora scontare una pena di un anno nove mesi e 12 giorni in carcere. Al momento, le autorità svizzere non si sono ancora pronunciate sulla consegna.

 

La fuga dal carcere - Intanto, rimangono ricercati gli altri due prigionieri evasi lo scorso febbraio dal carcere di Sollicciano insieme a Ciocan. I tre, detenuti per furto, erano usciti dalla loro cella la sera del 20 febbraio, intorno alle 20, dopo aver divelto le sbarre. Poi, usando le lenzuola, si erano calati dal muro di cinta. Dopo la fuga, erano subito scattate le loro ricerche. 

 

Leggi tutto