Droga nascosta tra cassette di frutta e verdura: arresti nel Milanese

1' di lettura

Oltre 60 kg di marijuana e 500 gr di hashish in sacchetti di plastica sono stati rinvenuti nel doppiofondo di un camion durante un sequestro dei Carabinieri a Legnano e Rescaldina. Altri blitz in provincia di Monza. In tutto nel fine settimana sono state fermate 14 persone 

Maxi sequestro di droga in Lombardia. Ottantadue chilogrammi di droga, prevalentemente marijuana e hashish, quattordici persone arrestate e 510mila euro in contanti sequestrati, sono il bilancio dei controlli antidroga effettuati dai carabinieri del Comando provinciale di Milano nell'Hinterland milanese e in provincia di Monza, durante lo scorso fine settimana.

 

Droga nascosta tra la frutta - Il sequestro più ingente è stato effettuato in un magazzino dai carabinieri di Legnano (Milano) e Rescaldina (Milano). Cinque persone, tre italiani e due spagnoli, sono state arrestate e accusate a vario titolo per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Nel doppiofondo di un camion, nascosti tra le cassette della frutta, i carabinieri hanno trovato sessantuno chili e mezzo di marijuana e cinquecento grammi di hashish in sacchetti di plastica. 

 

Trovate anche armi - A casa di uno degli arrestati, residente a Vanzago (Milano), i carabinieri hanno sequestrato altri quattro chili e mezzo di hashish, mentre in un garage di Rho sono stati trovati altri 480 mila euro nascosti in due valige, venti telefoni cellulari, un fucile calibro 12 e due pistole semiautomatiche.

   

A Varedo, nel Monzese, i militari hanno controllato un 54enne residente in provincia di Como fermo a bordo strada con la sua auto. In un borsone, nel bagagliaio, l'uomo nascondeva quindici chili di cocaina. Altri otto spacciatori sono stati arrestati durante ulteriori controlli tra Monza e Milano.

Leggi tutto