Mattarella: "Cinema può aiutare a contrastare la violenza"

1' di lettura

Il presidente della Repubblica, durante la presentazione dei candidati ai David di Donatello, fa un appello, ricordando il pestaggio a morte avvenuto ad Alatri

Un appello al mondo del cinema perché aiuti a contrastare il fenomeno della violenza: fisica, come quella avvenuta ad Alatri, e verbale, come il linguaggio che avvelena il mondo del web. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, durante la cerimonia al Quirinale di presentazione dei candidati ai Premi David di Donatello, ha dedicato un significativo passaggio al tragico episodio di cronaca accaduto ad Alatri, dove un ventenne è stato pestato a morte da un gruppo di violenti. Il cinema, dice il Capo dello Stato, "può aiutarci a contrastare la violenza, come quella ultima due giorni addietro ad Alatri".

 

L'appello di Mattarella - "Il cinema può aiutarci a riflettere, a superare barriere e pregiudizi, a scoprire il valore della diversità, a riflettere criticamente. Può aiutarci a contrastare la violenza, come quella ultima due giorni fa ad Alatri, quella che circola sempre più velocemente tra il web e le nostre relazioni umane" ha affermato il Presidente Mattarella. "Quando si diffondono fenomeni come quello, con modalità diffuse di linguaggio violento, non sono sufficienti gli appelli per correggerli" ha proseguito il Capo dello Stato. "Servono linguaggi altrettanto efficaci. Immagini, messaggi che scuotano le coscienze. E che vengano proposti con efficacia, anche con leggerezza".

 

Leggi tutto