Frana sulla statale 34 del Lago Maggiore: un morto e due feriti

1' di lettura

Un motociclista svizzero è stato travolto dallo smottamento tra Cannero Riviera e Cannobio, in frazione Carmine, e ha perso la vita dopo il trasporto in elicottero in ospedale. Colpita anche una macchina. La strada che collega Verbania al confine con la Svizzera è stata chiusa

Un motociclista svizzero è morto travolto da una frana sulla statale 34 del Lago Maggiore, tra Cannero Riviera e Cannobio, in frazione Carmine. I massi, che si sono staccati dalla parete della montagna sotto la quale corre la strada, hanno colpito anche una macchina e altre due persone sono rimaste ferite: non sarebbero in gravi condizioni. Il motociclista, 68enne del Canton Ticino, è stato subito soccorso, ma è deceduto dopo essere stato trasportato in ospedale con l’elicottero.

Strada chiusa -
Sul luogo dello smottamento sono arrivati vigili del fuoco, forze dell’ordine e personale del 118. La strada che collega Verbania al confine con la Svizzera è stata chiusa. Il tratto interessato dalla frana è quello in cui da oltre due anni si lavora per la messa in sicurezza. Nell'ottobre del 2014 si erano già verificate due grosse frane, a distanza di un mese l'una dall'altra. Anche in quelle occasioni era stato necessario chiudere la strada.

Leggi tutto