Ragazza travolta e uccisa nel Napoletano, automobilista si costituisce

1' di lettura

Si è consegnato ai carabinieri l'uomo che era fuggito dopo aver investito una 25enne all'uscita da una discoteca di Sant'Antimo. Ha 27 anni ed è di Giugliano. La vittima, di Gricignano d'Aversa, stava attraversando la strada con alcuni amici

Si è consegnato ai carabinieri di Villaricca, in provincia di Napoli, l’automobilista che ha investito e ucciso una 25enne all’uscita da una discoteca nel Napoletano. Il giovane, 27enne di Giugliano, era fuggito dopo aver travolto la ragazza all’alba. Qualche ora dopo si è presentato in caserma, insieme a un avvocato, ammettendo le sue responsabilità. È stato denunciato per omicidio stradale e portato in ospedale, dove gli esami diranno se guidava sotto l’effetto di alcol o droghe. La sua auto è stata sequestrata. I carabinieri avevano già identificato il giovane attraverso il numero della targa della sua vettura, ripresa da alcune videocamere.

La ragazza travolta all’uscita da una discoteca - Le indagini per ricostruire i fatti, intanto, continuano. La ragazza si chiamava Debora Menale ed era di Gricignano d'Aversa, in provincia di Caserta. È stata travolta mentre attraversava la strada, insieme al fidanzato e ad alcuni amici, all'uscita da una discoteca a Sant'Antimo (Napoli). L’urto con l’auto in corsa l’ha mandata a sbattere contro un’altra macchina parcheggiata. La giovane è arrivata in ospedale senza vita. È stata disposta l’autopsia.

Il dolore degli amici - Debora Menale lavorava come parrucchiera ed era molto conosciuta nel suo paese. In tanti hanno riversato ricordi, dolore e incredulità sul suo profilo Facebook. “È un dramma per la famiglia”, ha detto il sindaco di Gricignano d'Aversa, Andrea Moretti. Cinque anni fa, ha rivelato, la ragazza aveva perso la madre per una malattia. Ora i carabinieri hanno dovuto dare anche questa notizia al padre.

Leggi tutto