Smog, misure straordinarie a Milano a partire da oggi

1' di lettura

Nel capoluogo lombardo è stata superata per il settimo giorno di fila la soglia del pm10. Da domenica 26 febbraio stop ai veicoli inquinanti. Limitazioni anche per le temperature in case e negozi. I provvedimenti saranno sospesi quando i valori torneranno sotto i 50 mg a metro cubo per due giorni consecutivi

A Milano è stata superata per il settimo giorno la soglia limite per il pm10 di 50 microgrammi per metro cubo. Nel capoluogo lombardo da domenica 26 febbraio entrano in vigore una serie di divieti al traffico per i mezzi più inquinanti e di limitazioni per le temperature negli edifici. Si tratta delle misure straordinarie previste dal "Protocollo regionale sulla qualità dell'aria" per contrastare la diffusione delle polveri sottili.

 

Quali mezzi si fermano - Stop ai veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel anche nelle giornate di sabato, domenica e festivi dalle ore 7.30 alle ore 19.30. Le auto private Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato non potranno circolare in ambito urbano dalle ore 9 alle ore 17, mentre i veicoli commerciali Euro 3 diesel senza fap saranno fermi dalle 7.30 alle 9.30. (I LIMITI)

 

Limiti ai riscaldamenti - È stato anche introdotto il limite a 19 gradi (con tolleranza di due gradi) per le temperature medie nelle abitazioni e nei negozi. 

 

Quando verrà sospeso - I provvedimenti, come ha ricordato il Comune, saranno sospesi dopo due giorni consecutivi sotto i limiti di 50 microgrammi al metro cubo, con l'acquisizione del rilevamento ufficiale il terzo giorno e conseguente efficacia il quarto.

 

Valori alti in tutta la Lombardia - L’ente regionale che si occupa delle rilevazioni è Arpa. A Milano, nella giornata di ieri 24 febbraio, le centraline hanno segnato valori fra 82 e 97, attestando il superamento del limite giornaliero di Pm10 per 7 giorni consecutivi. A Monza e Meda le polveri sottili hanno toccato quota 88, a Vimercate 91, a Como 66. 

Leggi tutto