Italiana fermata in Australia con 5 kg droga: perquisita casa di Bari

1' di lettura

Elisa Salatino, un'insegnante di 39 anni, è stata sorpresa all'arrivo a Melbourne dove, nella sua valigia, è stato trovato il carico. Ma la donna, in un colloquio con l'ambasciatore italiano in Australia, si è detta estranea ai fatti

Elisa Salatino, la donna italiana di 39 anni fermata in Australia, perché sorpresa in possesso di un carico di cinque chili di droga, è originaria di Fasano, in Puglia. E, proprio nella Regione d’origine dell’italiana, sono scattate le perquisizioni degli agenti. Non sono state però trovate tracce di droga nell’appartamento di Bari, dove la donna vive. 

 

Il ritrovamento della droga e la dichiarazione di estraneità ai fatti - La droga è stata trovata nel doppiofondo ricavato dal suo bagaglio Elisa Salatino, docente di sostegno nella scuola Marconi di Bari. All’interno della valigia, passata ai raggi X, sono stati trovati cinque chili di stupefacenti per un valore di 770mila euro. La Squadra mobile ha chiesto all’Interpol di verificare le circostanze dell’arresto della donna, che risulta incensurata, e che il bagaglio appartenesse davvero a lei. L’insegnante, intanto, rischia una condanna all'ergastolo. Ma in un colloquio con il console italiano in Australia, ha ribadito di essere completamente estranea ai fatti. 

 

La prossima fase delle indagini: l'analisi dei tabulati telefonici - Il prossimo passo nelle indagini sarà quello di esaminare i tabulati telefonici della docente per ricostruire i contatti avuti dalla donna negli ultimi tempi. Intanto, sono già stati verificati gli spostamenti aerei dell’insegnante: è partita da Bari e ha fatto scalo a Roma, da dove si è poi imbarcata per Dubai e ha infine raggiunto l’Australia.

 

Leggi tutto