Giulio Regeni, un anno fa la morte: messe e iniziative per ricordarlo

La locandina dell'evento in Fondazione Feltrinelli
1' di lettura

Presso la Fondazione Feltrinelli a Milano si tiene una lettura collettiva in onore del ricercatore torturato e ucciso in Egitto. Studenti e docenti si sono candidati online e si cimenteranno su testi tratti da autori come John Stuart Mill e Norberto Bobbio

A un anno dal ritrovamento del corpo di Giulio Regeni, la Fondazione Feltrinelli ha organizzato nella sua sede milanese un reading collettivo in onore del giovane ricercatore ucciso in Egitto. A Montecitorio, a Roma, sarà presentata l' istituzione di Borse di studio in sua memoria.

 

Introduzione di Veca e Cattaneo - L’evento “Voices: Libertà è Ricerca” sarà introdotto dal filosofo Salvatore Veca e dalla scienziata e senatrice Elena Cattaneo, che presenteranno un intervento sul valore della ricerca come bene primario, da difendere e promuovere.  

Poi sarà il turno della lettura pubblica da parte di tanti studiosi che compongono la comunità della ricerca e che si cimenteranno su testi evocativi e fondamentali, ad esempio estratti dalle opere di John Stuart Mill e Norberto Bobbio.

 

Candidature online per le letture - Studenti, ricercatori e docenti nei giorni scorsi si sono candidati online come lettori segnalando quale testo, secondo loro, esemplifichi maggiormente il valore della libertà, e in particolare della libertà di ricerca, e la difesa dei diritti dei più deboli come principi fondamentali della società.

 

"A un anno dal ritrovamento del corpo di Giulio Regeni”, ha detto Massimiliano Tarantino, segretario generale di Fondazione Feltrinelli, “crediamo sia un nostro dovere unirci non solo nel ricordo dei fatti che hanno coinvolto un nostro collega, ma soprattutto nel lanciare un messaggio di vicinanza alla famiglia e di promozione della riflessione sulla indispensabilità della ricerca libera e indipendente come base del nostro e dell'altrui futuro". 

 

L’evento, organizzato in collaborazione con il Comune di Milano e con le Università della sua rete scientifica, si tiene venerdì 3 febbraio alle 18.30 in viale Pasubio. 

 

Messa in provincia di Udine - A distanza di un anno dalla morte, Giulio Regeni è stato ricordato ieri sera con una messa officiata nella parrocchia del suo paese, Fiumicello (Udine) dal parroco don Luigi Fontanot. Il parroco ha ricordato che esattamente un anno fa non era stato ancora trovato il corpo del ricercatore, che ufficialmente risultava soltanto scomparso da qualche giorno, ma fu acceso un cero che potesse rappresentare una luce di speranza. L'indomani, 3 febbraio, il cadavere di Regeni sarebbe stato trovato ai bordi di una autostrada poco distante da Il Cairo, martoriato dopo giorni di tortura.

 

Una borsa di studio in suo onore - A Montecitorio, a Roma, sarà presentata l' istituzione di Borse di studio in sua memoria. 

Leggi tutto