Rigopiano, ritrovati vivi i tre cuccioli di pastore abruzzese

Un momento del ritrovamento dei tre cuccioli (foto/ SOCCORSO ALPINO SPELEOLOGICO/ Ansa)
1' di lettura

Sono stati salvati e si trovano in buone condizioni i figli di Lupo e Nuvola, i cani mascotte dell’hotel sul Gran Sasso devastato dalla valanga del 18 gennaio. I genitori erano stati messi in salvo tre giorni fa

I tre cuccioli di pastore abruzzese dispersi nella tragedia dell’hotel Rigopiano sono stati salvati a 5 giorni dalla valanga che ha devastato l’albergo sul Gran Sasso. 

 

Estratti dal locale caldaia - I piccoli sono figli di Nuvola e Lupo, già ritrovati vivi il 20 gennaio e riportati a valle nei giorni scorsi. I carabinieri forestali hanno scovato i cuccioli in buono stato tra le macerie dell’hotel, in ciò che resta del locale caldaia. I soccorritori hanno dovuto abbattere un muro per salvarli. I piccoli, nati lo scorso 4 dicembre, sono in buone condizioni e saranno visitati dal veterinario. 

 

Salvi anche i genitori - Lupo e Nuvola, mascotte di Rigopiano e genitori dei tre cuccioli, avevano invece raggiunto da soli una località vicina all’albergo dove erano stati riconosciuti e accuditi. L'annuncio del loro ritrovamento era stato dato su Facebook da una dipendente della struttura.

 

Sempre sui social l'albergo aveva annunciato la nascita dei tre cuccioli:

 

Leggi tutto