Maltempo, anziano muore travolto da un torrente nel Palermitano

1' di lettura

L'uomo viaggiava con altre tre persone che si sono salvate. Scuole chiuse a Catania e nel Messinese. A Ragusa alcune abitazioni allagate e residenti costretti a dormire in auto. LE PREVISIONI

Un uomo di 67 anni è morto nel Palermitano a causa del maltempo. Viaggiava su un'auto travolta da un torrente esondato dopo le violenti piogge degli ultimi giorni. Situazione critica in quasi tutte le province della Sicilia, dove la Protezione Civile ha annunciato un'allerta rossa
 

 

La vittima - È Giovanni Mazzara, 67 anni, l'anziano morto per annegamento. Nato in provincia di Caltanissetta, è stato travolto dal torrente Morello, nella zona di Castronovo di Sicilia. A causa delle forti piogge un'ondata di acqua e fango ha investito l'Audi Q5 sulla quale il pensionato viaggiava insieme ad altre tre persone che sono riuscite a mettersi in salvo. L’uomo è stato invece trascinato e ritrovato dopo un'ora grazie alle ricerche di carabinieri, vigili del fuoco, sanitari del 118 e uomini della Polstrada.

 

Danni e scuole chiuse - Nel Ragusano e in provincia di Agrigento diversi comuni hanno deciso di chiudere le scuole. Stessa situazione anche a Catania e in alcuni comuni del Messinese: Barcellona Pozzo di Gotto, Gioiosa Marea, Brolo, Ficarra, Sant'Agelo di Brolo, Patti, Piraino, Sinagra e Montagnareale. In provincia di Trapani preoccupa l’ingrossamento del fiume Mazaro nella zona di Tonnarella a Mazara del Vallo, mentre a Castelvetrano il sindaco Felice Errante ha invitato a prestare la massima attenzione ai cittadini in quanto "il fiume Belice ha già raggiunto il livello di guardia”. LE PREVISIONI

 

Allagata la zona industriale a Catania - Le forti piogge cadute su Catania hanno provocato l'esondazione del torrente Forcile che ha allagato alcune aree della zona industriale. L’acqua ha invaso cantine e negozi. In città sono state sospese per tutta la giornata le lezioni all'università.

 

Allagamenti e strade impraticabili nel Ragusano - L'allerta meteo in provincia di Ragusa è passata da arancione a gialla. Molti i danni soprattutto nei centri di Modica, Ispica e Scicli. Nella notte è tracimato il canale circondariale del consorzio di bonifica ad Ispica. Allagate alcune abitazioni con i residenti costretti a dormire in macchina. Alcune strade sono state chiuse. 

 

Esondati due fiumi nel Siracusano, strade bloccate - Disagi anche nel Siracusano dove le forti piogge hanno provocato la chiusura di numerose strade. A Brucoli il villaggio Gisira è rimasto isolato a causa dello straripamento del fiume Porcaria. Non sono segnalati danni a persone ma sulla Strada Provinciale 19 Noto-Pachino, sono stati soccorsi alcuni automobilisti rimasti bloccati.

Leggi tutto