1' di lettura

L'isola è battuta da raffiche di scirocco che raggiungono gli 80 chilometri all'ora. A Cagliari cancellata la spiaggia del Poetto. La forte pioggia rende difficili gli spostamenti. LE PREVISIONI

 Dopo l'emergenza neve, la Sardegna è alle prese con una forte tempesta di pioggia e vento, con raffiche di scirocco che sfiorano gli 80 kmh. Cancellata a Cagliari la spiaggia del Poetto dalla mareggiata sospinta dai venti di sud est che sta facendo arrivare le onde oltre la strada allagando i parcheggi. A Fonni (provincia di Nuoro), paese più alto dell'Isola, ancora alle prese con i disagi della coltre di neve che ha superato in alcuni punti i due metri di altezza, lo scirocco ha divelto la tettoia dello stadio comunale che è finita su  alcune macchine e sulle case vicine.

 

Problemi nei trasporti - Stessa dinamica a Pirri (provincia di Cagliari) dove il tetto di una palazzina è stato divelto dallo scirocco ed è caduto sulla strada su alcune auto  parcheggiate. Ad Olbia, segnala Trenitalia, una tromba d'aria ha messo fuori uso una torre di segnalazione ferroviaria nel tratto tra il capoluogo gallurese e Golfo Aranci. Il traffico ferroviario è stato sospeso e i treni sostituiti con autobus. Sotto un'intensa pioggia  tutto il Campidano, da Oristano a Cagliari. La Ss 195 tra Cagliari e  Pula è invasa da un'enorme massa di detriti portati dalla mareggiata.  L'Anas ha deciso la chiusura dal km 3 al km 11 per l'evidente pericolo della mareggiata.  

 

Esondazioni in varie zone dell'isola - In territorio di Narcao, nel Sulcis, si registra l'esondazione del Rio Murtas. Esondazioni anche ad Alà Dei Sardi in Gallura, dove l'acqua del Rio Manu, che sta scendendo dai monti galluresi ha invaso la carreggiata creando disagi sulla Ss 389 nel collegamenti con Buddusò. La situazione è in costante evoluzione in tutta  l'Isola, dove permane lo stato di allerta 'arancione' diramato venerdì  dalla Protezione civile.  

 

Allerta rossa anche in Calabria e Sicilia - L'ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna raggiungerà a partire da domenica il versante ionico meridionale della Calabria e la Sicilia nord orientale, isole minori comprese. Lo dice la Protezione civile, che lancia l'allerta rossa, ricordando che e' in corso un avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso ieri dal Dipartimento che prevede per oggi temporali sulla Sardegna, in estensione su Sicilia e Calabria, con venti di burrasca forte, dai quadranti orientali.

Leggi tutto