Valanga su hotel Rigopiano, vive 7 persone

1' di lettura

Anche due bambini tra i superstiti trovati sotto le macerie dell'albergo. Si scava senza sosta 

Ci sono sopravvissuti sotto le macerie dell’hotel Rigopiano, inghiottito sotto la slavina del 18 gennaio. I vigili del Fuoco hanno infatti trovato sette persone ancora in vita. Tra questi anche due bambini.

 

Trovate sette persone vive - A quanto si apprende, i soccorritori una volta entrati nell’hotel avrebbero visto delle luci accese nel solaio e avrebbero scorto un gruppo di persone raccolte attorno a un generatore. 

 

Le vittime -  I morti a causa della slavina che ha coinvolto il resort sul Gran Sasso sono quattro. Nell'albergo c'erano una trentina di ospiti.

 

 

 

La potenza della slavina - La slavina che ha coinvolto la struttura è stata devastante e ha sepolto gran parte dell'edificio e spazzato via quello che trovava sulla sua strada. L'impatto con la valanga ha provocato lo spostamento dell'edificio di una decina di metri in avanti. Non è escluso perciò che alcuni dei dispersi siano stati travolti e trascinati fuori dal perimetro dell'edificio.

 

Il sisma all'origine della valanga - Un evento-killer innescato probabilmente dalle 4 scosse sismiche di magnitudo tra 5,1 e 5,4 della mattina di mercoledì con epicentro l'area dell'Aquilano ma fortemente avvertite in questo versante della regione abruzzese dove il rischio valanghe era già classificato 4 (su una scala di 5) a causa dei grandi apporti di neve per diversi giorni di seguito. Le scosse sono andate avanti tutta la notte: 30 da mezzanotte alle 5.

 

L'inchiesta - Sulla vicenda, in particolare sul ritardo dei soccorsi, è stata aperta dalla Procura di Pescara un'indagine per omicidio colposo.  - In queste ore i carabinieri forestali di Pescara sono in Provincia per acquisire tutti i documenti che possono interessare le indagini. Si tratta delle carte relative ai piani di emergenza e soccorso dell'area Vestina, da Penne verso la montagna, predisposte e attuate dalla Provincia. Richieste, movimenti, organizzazione di spalaneve, turbine, richieste di soccorso e quanto riguarda la viabilita' di quella zona.

Data ultima modifica 20 gennaio 2017 ore 13:00

Leggi tutto