Sisma: recuperati i corpi di tre dispersi a Campotosto e Crognaleto

Campotosto, credits: laPresse
1' di lettura

E’ morto sotto la slavina il 72enne i cui si erano perse le tracce il 18 gennaio nell’Aquilano. Due vittime anche a Crognaleto, nel Teramano: sono padre e figlio 

Sale il bilancio delle vittime del terremoto del Centro Italia che ha provocato in montagna slavine e valanghe. Nell’Aquilano e nel Teramano sono infatti stati trovati i corpi senza vita di tre persone che risultavano disperse dal 18 gennaio.

 

Trovato il disperso di Campotosto - A Campotosto è stato trovato senza vita Enrico De Dominicis, 73 anni. Il corpo dell'uomo è stato localizzato dal soccorso alpino della Guardia di Finanza e recuperato dai Vigili del Fuoco. Pensionato Enel, De Dominicis aveva lavorato in passato alla centrale idroelettrica di Provvidenza, a pochi chilometri da Campotosto. Viveva con il fratello e all'arrivo della slavina stavano entrambi uscendo di casa dopo una scossa di terremoto. Il fratello Giocondo si è salvato. Lui è stato investito in pieno.

 

Due vittime a Crognaleto - A Poggio Umbricchio, frazione del comune montano di Crognaleto, dopo il recupero del corpo di Mattia Marinelli, 23 anni, è stato trovato anche quello del padre, Mario, 50 anni. Il ritrovamento è avvenuto lungo la strada comunale, a circa due chilometri dalla frazione di Crognaleto da dove padre e figlio si erano allontanati a piedi per comprare una pizza.

 

Data ultima modifica 20 gennaio 2017 ore 15:57

Leggi tutto