Il maltempo sferza il Sud, scuole chiuse e disagi sulle strade

1' di lettura

Imperversano neve e gelo: LE PREVISIONI. Critica la situazione in Abruzzo dove sono circa 90mila utenze senza elettricità 

Freddo al Nord e maltempo al Centro-Sud nella prima parte della settimana, graduale attenuazione nella seconda parte. Sono le previsioni del tempo (CONSULTA IL METEO) secondo le quali la depressione mediterranea sarà rinvigorita da un altro impulso freddo di origine artica. Particolarmente critica la situazione in Abruzzo, dove sono circa 90mila le utenze rimaste senza elettricità.

 



Allerta meteo - Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso l’allerta meteo che prevede venti forti fino a burrasca su Piemonte, Lombardia, Liguria e Sardegna. Previste inoltre nevicate sull'area sud-orientale dell'Emilia Romagna e sui settori orientali del Lazio al di sopra dei 300-500 metri. Temporali, localmente anche molto intensi, sono attesi su Puglia e Basilicata, con quota neve al di sopra dei 300-600 metri, e su Calabria e Sicilia, con neve al di sopra dei 500-800 metri. 

 

 

Gelo anche sulle zone terremotate - Venti gelidi soffieranno anche sulle zone terremotate, con neve nelle Marche, dove si registrano disagi nel Maceratese e in Umbria, dove a Norcia il sindaco ha rinforzato il piano antineve.  

La neve e la vita difficile degli sfollati: VIDEO 

 


 

Scuole chiuse  - Le scuole, intanto, restano chiuse in diversi Comuni. Per questa ragione il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli ha annunciato una circolare per risolvere i problemi del freddo nelle aule. la cusa, infatti, oltre al maltempo è rappresentata dal cattivo o del tutto assente funzionamento delle caldaie. 

 

Polemiche nelle Marche - E' il caso di comuni delle Marche. Nell'Ascolano, ad esempio, già a dicembre si erano registrati forti disagi, ma l'ondata di gelo e neve degli ultimi giorni ha peggiorato la situazione. Problemi anche a Fermo, Jesi e Ascoli Piceno. Qui a far sentire le loro ragioni sono state le famiglie degli alunni di alcuni plessi dell'Istituto comprensivo Luciani, nel quartiere di Porta Maggiore.

 

 

La protesta social di Palermo e Siracusa - E' invece diventata virale sui social la campagna #plai(d)ay, lanciata dalla Rete degli Studenti medi per puntare il dito contro "la situazione  invivibile" delle scuole siciliane alle prese con il malfunzionamento  dei sistemi di riscaldamento. Da qualche giorno, infatti, gli studenti infreddoliti pubblicano le loro foto a scuola con tanto di coperte e  cappelli. 

 

Comuni isolati - Scuole chiuse anche a Campobasso e in gran parte del MoliseCorsi sospesi anche all'università. In alcuni centri gli alunni mancano da scuola, ininterrottamente, dal 22 dicembre scorso. In provincia di Avellino, inoltre, ci sono comuni isolati, strade impraticabili e un'emergenza idrica che dura ormai da 6 giorni. La neve in Irpinia ha superato il mezzo metro quasi ovunque, dopo la bufera che domenica 15 gennaio ha investito il territorio.


Clicca qui per gli aggiornamenti sul traffico in tempo reale

 

 

 

Leggi tutto