Maltempo: sono arrivati gelo e neve in Italia. Disagi al Sud

1' di lettura

Marche, Puglia, Basilicata e Umbira le regioni più colpite. Nevica sulle zone devastate dal sisma del 24 agosto. In Alto Adige il termometro ha segnato -28,5 gradi sopra ai tremila metri

Quella che i meteorologi avevano chiamato la “bufera dell’Epifania” è arrivata. E a essere interessate dalle nevicate sono soprattutto le regioni del Sud Italia. 

 

La situazione in Puglia - Nella notte fra il 5 e il 6 gennaio, vento, neve e ghiaccio hanno colpito la Puglia con un crollo delle temperature registrate in tutta la Regione. La neve è arrivata a Gioia del Colle e nella Murgia barese, Taranto e Polignano a Mare. Ha nevicato anche a Lecce, per mezz’ora, nella mattinata. Problemi per la viabilità a Nord di Bari e in particolare nella zona di Canosa dove alcuni mezzi hanno slittato a causa del ghiaccio presente sulle strade. Un tratto della statale Bari-Foggia è chiuso dopo un incidente fra un tir e un’automobile, mentre rimane aperta quella tra Bari e Taranto. 

 

Neve in Basilicata e Sicilia. Collegamenti fermi per le Eolie - In quasi tutta la Basilicata nevica ininterrottamente da 24 ore. Le temperature, a Potenza e dintorni, hanno raggiunto i -10 gradi. Per la giornata del 7 gennaio, il comune ha predisposto la chiusura degli asili nido. La neve ha imbiancato anche Matera e i problemi principali sono legati agli spostamenti sulle strade ghiacciate e alle forti raffiche di vento. Le nevicate hanno interessato anche la Sicilia, con forti disagi a Canicattì. Mentre i collegamenti con le isole Eolie sono sospesi a causa del mare a forza 7 e delle raffiche di vento a 45 km/h.

 

Forte nevicate a Enna

 

Marche, Umbria e popolazioni terremotate - Precipitano le temperature nelle Marche con raffiche di vento che ad Ancona hanno raggiunto gli 80 km/h e che hanno scardinato alcune tegole, alberi e impianti fotovoltaici. Le zone colpite dal terremoto del 24 agosto sono interessate dalle nevicate (FOTO). Ad Arquata del Tronto il termometro segna -8, mentre a Visto arriva a -6. Vento e neve non hanno provocato crolli e le tecnostrutture dei soccorsi sembrano reggere davanti al maltempo. La nevicata ha interessato anche parti dell’Umbria e in particolare la zona di Norcia, dove sono caduti 10 centimetri di neve. Imbiancate anche a Perugia e nei dintorni di Asissi.

 

Record in Alto Adige: -28,5 gradi - Il termometro è sceso fino a -28,5 gradi alla stazione dell’anticima di Cima Libera, in provincia di Bolzano, segnando così il record stagionale. La stazione è situata a 3.399 metri di altezza e, nel febbraio 2012, aveva toccato i -32,1 gradi. Previste nevicate sia in Trentino Alto Adige che in Valle d’Aosta con temperature basse che oscillano tra i -7 e i -26 gradi.

 

Leggi tutto