Barcellona, ritrovato il ragazzo italiano scomparso a Capodanno

Polizia Spagnola (Getty Images)
1' di lettura

Il 19enne Andrea Freccero, sparito dall’alba del 31 dicembre, si troverebbe in ospedale a causa di un’aggressione subita

Andrea Freccero, lo studente ligure 19enne di cui si erano perse le tracce dalla mattina del 31 dicembre durante una vacanza in Catalogna, è stato ritrovato. Secondo le prime informazioni, Andrea è stato “ricoverato a seguito di un’aggressione subita”, ha riferito il fratello Luca.

La scomparsa - Il ragazzo si trovava a Barcellona con una comitiva di circa 300 giovani italiani, partiti con l’associazione “Scuolazoo”, per qualche giorno di vacanza a Capodanno. Il suo alloggio era in albergo a Lorret de Mar, lungo la costa Brava, ma aveva preso parte alla gita nella capitale Catalana.  Era stato visto l'ultima volta la sera del 30 dicembre, mentre cercava di entrare in una discoteca della città.

Gli avvistamenti - L'ingresso nel locale notturno gli era stato negato perchè il suo abbigliamento (felpa, bermuda, e scarpe da ginnastica) era stato giudicato poco adatto. I suoi amici erano entrati nel club, mentre Andrea era rimasto solo. Poco dopo sarebbe stato visto vicino al Casinò di Barcellona.

Il ritrovamento – Da Albisola Superiore, località del ponente ligure da cui proviene il ragazzo, sono partiti alla volta di Barcellona il fratello Luca assieme alla madre. I parenti hanno diffuso una foto del giovane via Facebook per agevolare le ricerche del ragazzo, supportati anche dagli uffici del Consolato Italiano. Poi la buona notizia, arrivata la notte tra il 2 e il 3 gennaio. Andrea era in ospedale, senza documenti né cellulare, ricoverato per le conseguenze di un’aggressione subita la notte di Capodanno. “Sta abbastanza bene – ha detto il fratello Luca – solo stanco e un po’ sotto choc per l’accaduto, ma nel complesso bene”.

Leggi tutto