Bari, rapinano sala giochi con un mitra: arrestati tre giovanissimi

Una slot machine elettronica (Fotogramma)
1' di lettura

Ancora in fuga un quarto complice di sedici anni. I carabinieri cercano il bottino di 4700 euro e le armi usate durante il colpo

Tre giovanissimi, tra cui due minorenni di 15 e 17 anni e un 20enne, sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina a mano armata in seguito all'assalto a una sala giochi a Bari.

 

I fatti - Il colpo è stato eseguito poco dopo la mezzanotte del 20 dicembre quando quattro persone che indossavano dei guanti e con il volto coperto da passamontagna, hanno fatto irruzione all'interno del circolo ricreativo armati di una mitraglietta e due pistole. In pochi minuti i malviventi sono riusciti, minacciando con le armi il cassiere dell'esercizio, a farsi consegnare da quest'ultimo l'intero incasso della giornata, pari a 4.700 euro. Una volta fuori dalla sala, la banda si sarebbe dileguata per quattro vie limitrofe con il bottino. L'intervento immediato degli uomini dell'Arma ha permesso, grazie alle registrazioni del sistema di sorveglianza del locale, di ricostruire le fasi della rapina e identificare i quattro complici.

 

Si cerca un sedicenne – Dopo aver dato avvio alle ricerce per le strade della città, i militari sono riusciti a bloccare per strada il diciassettenne e il ventenne mentre erano intenti a sbarazzarsi di alcuni indumenti utilizzati nel corso del colpo. Il più piccolo dei quattro è stato invece arrestato presso la sua abitazione, nella quale si era rifugiato dopo la fuga. Ancora nessuna notizia, invece, del quarto componente del gruppo: un sedicenne già noto alle forze dell'ordine che sarebbe stato identificato in seguito agli interrogatori degli altri tre complici. Sono attualmente in corso le ricerche della refurtiva e delle armi usate durante l'assalto. I tre arrestati sono stati trasferiti nel carcere minorile di Bari.

Leggi tutto