Donna trovata morta in una cava, indagato il compagno

1' di lettura

La Procura di Milano ha emesso un avviso di garanzia nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Gabriella Fabbiano, il cui corpo è stato ritrovato avvolto nel cellophane in uno specchio d'acqua a Cernusco sul Naviglio. L'autopsia ha rivelato che è stata uccisa con un colpo di pistola alla testa

La Procura di Milano ha emesso un avviso di garanzia nei confronti dell’ultimo compagno di Gabriella Fabbiano, la donna di 43 anni uccisa con un colpo di pistola alla testa e ritrovata avvolta nel cellophane in uno specchio d'acqua in una cava abbandonata a Cernusco sul Naviglio (in provincia di Milano). 

 

I risultati dell'esame autoptico - L’autopsia sul corpo della donna ha rivelato che è stata uccisa con un colpo di pistola esploso dietro l'orecchio destro. Il cranio, in cui è stato ritrovato un piccolo foro, ha trattenuto il proiettile.

 

Il corpo è stato recuperato dopo la segnalazione del proprietario della cava. Aveva indosso un pigiama, era senza scarpe e con le mani legate. Avvolto in un telo di plastica, il cadavere non aveva segni evidenti di violenza, tranne la ferita alla testa.

 

Le indagini sul movente - Nella giornata di martedì le indagini si erano concentrate sulle ultime frequentazioni e sulle relazioni sentimentali della donna, che stava attraversando anche un periodo di difficoltà economiche.

Leggi tutto