Brucia raffineria, paura nel Pavese: nessun ferito

1' di lettura

Incendio all'interno dello stabilimento Eni di Sannazzaro de' Burgondi. Nessuno ferito, una persona intossicata. Dai primi esami non risultano inquinanti nell’aria. Per precauzione, scuole chiuse venerdì in 5 Comuni

"Una palla di fuoco": così ha descritto chi l'ha visto da vicino il rogo alla raffineria Eni di Sannazzaro de' Burgundi (FOTO) . Si sono levate colonne dense di fumo notate a chilometri di distanza. Sul posto sono arrivati rapidamente ambulanze, vigili del fuoco. Nessuno è rimasto ferito, a parte un operaio che scappando ha riportato una contusione al ginocchio ed un altro intossicato. Paura e preoccupazione nelle campagne e nei paesi vicino, con gli abitanti invitati a chiudersi chiusi in casa e un'atmosfera spettrale per le strade. 

 

Nell’aria non ci sarebbero sostanze inquinanti - Tutte da verificare poi le conseguenze ambientali e per chi ha respirato il fumo, anche se in serata Eni ha diffuso un comunicato nel quale ha reso noto che "dai primi rilievi compiuti dalle autorità locali competenti non risultano nell'aria particolari concentrazioni di sostanze inquinanti".

 

 


Scuole chiuse in 5 Comuni -  Intanto, in via precauzionale, i sindaci di 5 comuni (Sannazzaro, Ferrera, Scaldasole, Mezzana Bigli e Pieve Albignola) hanno deciso di chiudere tutte le scuole per la giornata di venerdì. 


LE FOTO

 

 

 

La ricostruzione  - Le fiamme sono divampate poco prima delle 16 nell'area della raffineria denominata Cantiere Est 2, una parte dell'impianto di recente realizzazione. La zona interessata è stata quella verso il territorio Ferrera Erbognone, la più lontana dal centro abitato. Immediato è scattato l’allarme di tipo 2, previsto per le emergenze solo interne. "In ogni caso – ha precisato l'assessore alla protezione civile Roberto Fuggini, subito accorso sul posto - per precauzione abbiamo chiuso le strade adiacenti alla raffineria e avvertito la popolazione con sms, annunci sul sito e sulla pagina Facebook e megafoni, invitando tutti a restare in casa. E' uno dei più grossi incidenti che si siano mai verificati in questo impianto".

 

 

Leggi tutto