Camorra, operazione contro il clan Mallardo: arresti e sequestri

1' di lettura

In manette esponenti di vertice dell'organizzazione criminale, attiva nell'area tra Giugliano e Napoli. Tra questi anche la moglie del boss e vari imprenditori

Operazione anticamorra condotta dalla Procura di Napoli contro il clan Mallardo, attivo nell’area tra Giugliano e Napoli. Gli agenti della Squadra Mobile, personale del Centro operativo della Dia, carabinieri del Nucleo investigativo e militari del Nucleo Patrimoniale della Guardia di Finanza stanno eseguendo vari provvedimenti restrittivi nei confronti di presunti esponenti di vertice e affiliati al clan, e di vari imprenditori. Tra gli arrestati, figura anche Anna Aieta, moglie del capo clan Francesco Mallardo. A carico del clan Mallardo e dei vari imprenditori coinvolti nell’inchiesta, sono stati eseguiti anche ingenti sequestri patrimoniali per l'equivalente di 10 milioni di euro.

 

I reati -  Le accuse per le persone coinvolte - affiliati, prestanome ma anche imprenditori - sono associazione di stampo mafioso, oltre a riciclaggio, intestazione fittizia di beni, attività finanziaria abusiva e illecita concorrenza, reati aggravati da metodi e finalità mafiose. Nel mese di maggio, lo stesso clan Mallardo era stato colpito da un altro maxisequestro di beni, per un valore di 50 milioni di euro, tra patrimoni e quote societarie, oltre agli immobili sparsi tra le province di Napoli, Latina e Cosenza.

Leggi tutto