Nubifragi anche nel Sud Italia: due dispersi in Sicilia

1' di lettura

Esondato il fiume Verdura nell'Agrigentino, già sconvolto dalle piogge lo scorso 19 novembre. Disagi anche in Calabria, scuole chiuse a Reggio Calabria, Crotone e Locri

Il maltempo colpisce anche il Sud, soprattutto in Sicilia e Calabria. Al Nord la situazione va lentamente migliorando, in particolare su Piemonte e Liguria, dove ora è iniziata la conta dei danni (VIDEO). Nell’Agrigentino invece, dopo Licata, stremata dalla pioggia lo scorso 19 novembre, adesso sono i comuni di Riberi, Sciacca, Cianciana e Bivona a essere coinvolti dall’allarme.

Il sindaco di Sciacca, Fabrizio di Paola, ha invitato i suoi concittadini a non uscire di casa: la città è quasi isolata, il fiume Verdura è esondato.

 

Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio ha parlato con i Presidenti Mario Oliverio e Rosario Crocetta, ai quali ha ribadito la massima disponibilità a garantire tutto il supporto necessario alle strutture territoriali, laddove ce ne fosse bisogno.

 

 

Due dispersi in Sicilia - E sono due i dispersi confermati in Sicilia: a Letojanni, vicino a Messina, un commerciante di 74 anni è irrintracciabile dopo aver comunicato alla famiglia che non riusciva a procedere sulla carreggiata a causa del nubifragio. Era alla guida di uno scooter.

A Sciacca, nell'Agrigentino, risulta invece disperso un allevatore di 60 anni, Vincenzo Bono. La sua auto è stata ritrovata nel pomeriggio del 25 novembre a Muciare, nell'alveo di un torrente. Si ipotizza che la vettura sia stata travolta da una frana e trascinata dalla furia dell'acqua.

 

Strade allagate - Le comunicazioni stradali sono seriamente compromesse: la statale 115 è allagata, così come le vie che collegano Ribera, Bivona e Caltabelotta. Problemi anche per la circolazione ferroviaria tra Agrigento e Roccapalumba.

 

La situazione in Calabria - Duramente colpita anche la Calabria, in particolare le provincie di Reggio Calabria e Crotone: in dodici ore sono caduti circa un terzo dei millilitri di pioggia che solitamente si registrano in un anno. Le precipitazioni hanno causato frane e ingrossamento dei fiumi: la linea ferroviaria jonica nel tratto tra Bovalino e Ferruzzano, nella Locride, è interrotta, così come la statale 106 sempre nella stessa zona, per frane. Molti rivi della Regione sono sotto stretta osservazione.

 

Domani scuole chiuse -  Domani a Crotone a e Locri le scuole rimarranno chiuse a causa del maltempo. La decisione è stata presa dai sindaci delle due città Ugo Pugliese e Giovanni Calabrese. Secondo il primo cittadino di Crotone, in particolare, ci sarebbe la "necessità di effettuare i lavori di manutenzione negli istituti in cui si sono riscontrate problematiche a causa delle forti piogge di oggi".

Scuole chiuse anche a Reggio Calabria. 

 

 

NUBIFRAGI AL SUD, SCIACCA ALLAGATA: GUARDA LE FOTO

 

Data ultima modifica 25 novembre 2016 ore 21:50

Leggi tutto