Maltempo, disagi in Liguria e Piemonte. Un disperso a Ventimiglia

1' di lettura

Violenti temporali e allerta arancione su diverse zone delle regioni settentrionali. Un migrante è caduto nel fiume Roja durante la piena. A Genova 300 mm di precipitazioni in poche ore: quattro famiglie sono state evacuate. A Milano traffico in tilt per l’allagamento di alcuni sottopassaggi. PREVISIONI - FOTO

Forti temporali si sono abbattuti su tutto il Nord Italia causando allerta per diverse aree e disagi nella circolazione. Un migrante risulta disperso in un fiume a Ventimiglia. Il maltempo ha colpito soprattutto Liguria, Piemonte e Lombardia ma è previsto un allargamento della perturbazione. (LE PREVISIONI METEO)

 

La situazione in Liguria - La Regione Liguria ha emesso l'allerta arancione in varie aree. Da mezzanotte fino alle 15 di martedì 22 su Genova e provincia, Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida, Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia. 

Per altre zone l'allerta arancione è prorogata fino alle 15 di mercoledì 23. Queste le zone interessate: la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno e in Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida. Allerta gialla invece lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l'intera provincia di Imperia, la valle del Centa e in Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia. 

 

Un disperso in Liguria - A Ventimiglia un migrante è stato travolto dalle acque del fiume Roja mentre cercava riparo con altri quattro immigrati su una piattaforma di cemento dopo avere trascorso la notte in un accampamento di fortuna sotto a un ponte a Roverino. I soccorritori, con il supporto di un elicottero, hanno messo in salvo quattro persone mentre un quinto risulta disperso.

 

La gallery:

 

 

 

 

Paura nel capoluogo ligure - Nella notte su Genova ci sono stati alcuni violenti temporali che hanno provocato frane e smottamenti in diverse zone. Nel ponente del capoluogo sono caduti 300 mm di pioggia in due ore. Quattro famiglie sono state evacuate per precauzione per smottamenti in via Costa d'Erca e in via Fabbriche, e per un incendio provocato da un fulmine in via Voltino. Due scuole sono rimaste chiuse a Crevari e in via Fabbriche. Uno smottamento ha provocato la parziale chiusura dell'ex strada provinciale che collega i comuni di Mele a Masone, dove la carreggiata è percorribile solo su una corsia.

 

Disagi nelle strade liguri - Alcune frane si sono verificate nell’imperiese dove sono state chiuse diverse strade, tra le quali la statale 28 nei pressi di Pontedassio. Due smottamenti si sono verificati anche tra Perinaldo e Vallebona e hanno interessato la strada tra Seborga e Negi e una strada privata al di sotto della chiesa di Isolabona. A Pontedassio, nell'immediato entroterra di Imperia, due macigni sono scesi dalla parete rocciosa, ingombrando parte della carreggiata della vecchia statale 28 che è stata chiusa al traffico a scopo precauzionale, visto il movimento franoso ancora in corso.

 

Allerta anche in Piemonte - Intense precipitazioni anche in Piemonte. In metà Regione è scattata l’allerta arancione. Il "forte maltempo diffuso" durerà fino alle ore centrali di venerdì, quando le condizioni meteo cominceranno a migliorare. Nelle ultime 48 ore sono caduti 200-250 millimetri d'acqua ai confini con la Liguria. Nel valico internazionale della Maddalena una fitta nevicata ha fatto uscire di strada un mezzo pesante. La pioggia ha invece causato alcune frane nel Biellese, con conseguenti disagi alla circolazione delle auto.

 

Avviso criticità in Valle d'Aosta - La protezione civile ha emesso un avviso di criticità idrogeologica anche in Valle d'Aosta. L'allerta riguarda l'area sud-orientale, dalle valli del Gran Paradiso alla zona del Monte Rosa. La criticità interessa versanti e torrenti, con possibili frane superficiali, colate detritiche, cadute massi e fenomeni di esondazione nei rivi secondari. Giovedì è atteso un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo.

 

Sottopassaggi allagati a Milano - Diversi sottopassaggi del capoluogo lombardo sono allagati e non transitabili. In particolare sono segnalati disagi in quello della Comasina, alla periferia nord della città, e quello di via Rosa bianca, al capo opposto della città. Molte le strade impraticabili che hanno causato ingorghi e disagi nella circolazione. Le piogge su molte regioni d’Italia dovrebbero proseguire fino a metà settimana. (IL METEO)

Leggi tutto