Coltivavano marijuana con i fondi europei, 5 arresti in Puglia

Una piantagione di cannabis (Getty Images)
1' di lettura

Scoperta dai carabinieri di Bari una piantagione di erba destinata al mercato pugliese. Avrebbe permesso guadagni superiori ai 200mila euro

Utilizzavano i fondi europei destinati all'agricoltura per coltivare marijuana. Con questa accusa i carabinieri del nucleo investigativo di Bari hanno arrestato cinque persone nelle province di Bari e Taranto. La banda, composta da insospettabili imprenditori agricoli e commercianti del luogo, è stata smascherata al termine di una lunga indagine, condotta anche con intercettazioni telefoniche e ambientali.

 

 

Il mercato pugliese – Il blitz dei militari è giunto in seguito all'ordinanza di custodia cauterlare ai domiciliari emessa dal gip del tribunale di Taranto nei confronti di cinque persone che, secondo le accuse, avrebbero impiegato le sovvenzioni europee destinate alla coltivazione degli ulivi per acquistare fertilizzanti e sofisticati impianti di irrigazione per far crescere la droga. Le indagini hanno permesso di scoprire una piantagione di erba di prima qualità destinata al mercato pugliese e che avrebbe fruttato ai cinque un guadagno di oltre 200mila euro. L'operazione ha portato anche al sequestro di circa mille piante di cannabis sativa.

 

Leggi tutto