Roma, riparata a tempo di record la statua del Bernini

Restauro statua Bernini in piazza della Minerva a Roma (Getty Images)
1' di lettura

L’obelisco con l’elefante in piazza della Minerva era stato oggetto di un atto vandalico nella notte tra domenica 13 e lunedì 14 novembre

La statua dell’Elefante in piazza Minerva a Roma, capolavoro del Bernini deturpato pochi giorni fa da un atto vandalico, è stata riparata. Il frammento di zanna che era stato staccato è tornato al suo posto. Il Campidoglio ha comunicato che "grazie alle verifiche effettuate questa mattina da tecnici e restauratori della Sovrintendenza Capitolina con le altre istituzioni statali competenti si è potuto immediatamente agire con le operazioni di riadesione del pezzo".

 

L’opera di restauro – Per mettere in sicurezza la zanna dell’elefante dopo che il frammento era stato riattaccato alla statua, i tecnici e i restauratori della Sovrintendenza di Roma hanno prima avviato le prove di imbracatura e di protezione e, in un secondo momento, hanno predisposto un sistema di sostegno mediante delle fasce di nylon. Come misura precauzionale, a completamento dell’intervento, è stato installato un sistema di protezione al blocco restaurato. La resina utilizzata per la riparazione, infatti, ha tempi di presa prolungati nell'arco delle 24 ore. Non solo: vista l'attesa di eventuali precipitazioni sulla Capitale, tutta l'area della statua interessata dall'intervento è stata chiusa con un foglio di polietilene in modo che si possa evitare il contatto dell'acqua con la resina in fase di presa.

 

Un atto vandalico – L’Elefante del Bernini è stato danneggiato nella notte tra domenica 13 e lunedì 14 novembre, quando un frammento della zanna della statua è stato staccato. Le prime ad accorgersi dello sfregio sono state delle turiste spagnole che hanno avvisato la polizia locale. Non è la prima volta, peraltro, che un'opera di Bernini viene danneggiata. Purtroppo era già successo nel 2015 alla fontana della Barcaccia in piazza di Spagna lesa da alcuni tifosi olandesi del Feyenoord in trasferta a Roma.

 

Una statua di nuovo integra - Nel pomeriggio di venerdì, l'Elefante scolpito da Gian Lorenzo Bernini sarà quindi libero dall'imbracatura di protezione e potrà essere di nuovo ammirato da cittadini e turisti. "Era fondamentale per noi che l'opera tornasse in breve tempo alla sua bellezza e, grazie alla dedizione di tecnici e restauratori, così è stato", ha dichiarato l'assessore alla Crescita culturale, Luca Bergamo. "Questa giusta attenzione spero possa concorrere a stimolare il senso civico da parte di tutti con la consapevolezza che prendersi cura della propria città e quindi anche dei suoi monumenti e della loro tutela è parte essenziale della cittadinanza", ha concluso l'assessore.

Leggi tutto