Camorra, Cosentino condannato per concorso esterno a 9 anni

1' di lettura

La sentenza sull’ex sottosegretario del Pdl arriva dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere

L’ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino è stato condannato dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere a nove anni di reclusione e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici per concorso esterno in associazione camorristica.

L’imputato aveva lasciato l’aula prima della lettura della sentenza: “Troppa tensione, ha preferito andare via” hanno spiegato i suoi legali.

 

Difesa: non siamo convinti - “E’ una sentenza che non mi convince – ha detto Agostino De Caro, uno dei difensori dell’ex sottosegretario - sono convinto che Cosentino non abbia commesso il reato di concorso esterno, aspettiamo le motivazioni”. Per il pm Alessandro Milita, invece, la sentenza “rende merito al grande lavoro della Dda, sia dei colleghi attualmente in servizio sia da quelli che iniziarono l'inchiesta". Alla domanda se la decisione del tribunale getta un’ombra sulla politica casertana il pm ha risposto: “E’ riduttivo parlare di un’ombra”.

Leggi tutto