Milano, baracca va a fuoco. Grave una 18enne

Le baracche in zona San Cristoforo, a Milano, dove si è verificato l'incidente (Fotogramma)
1' di lettura

La giovane, di origine straniera e senza fissa dimora, è stata soccorsa e si trova all’ospedale Niguarda con ustioni di terzo grado. Non sarebbe in pericolo di vita

Una ragazza di origine straniera, di 18 anni e senza fissa dimora, è stata trovata la notte scorsa con ustioni alle mani e al volto in piazza Tirana, a Milano, nell'incendio della baracca nella quale viveva. I carabinieri, intervenuti sul posto avvertiti dal 118, hanno confermato che si è trattato di un incidente, escludendo così una prima ipotesi che era stata fatta e cioè quella che si fosse trattata di un'aggressione.

La ragazza, probabilmente di origine romena, si trova ora all'ospedale Niguarda di Milano in gravi condizioni, con ustioni di terzo grado alle mani. Ma per fortuna non sarebbe in pericolo di vita. 

Intanto si riunisce proprio oggi in Prefettura a Milano il Comitato per l'ordine e la sicurezza. Sul tavolo le  ultime vicende di cronaca, dall'agguato in piazzale Loreto fino al blitz nel “bosco dello spaccio” di Rogoredo. Si dovrebbe discutere anche della possibilità dell'arrivo dei militari in città, come suggerito nei giorni scorsi dal sindaco Giuseppe Sala. Una misura già contemplata nel Patto per Milano siglato da Governo e Palazzo Marino.

Data ultima modifica 16 novembre 2016 ore 10:45

Leggi tutto