Torino, sesso in cambio di voti: arrestato professore universitario

1' di lettura

Un docente dell'ateneo piemontese è ai domiciliari con l'accusa di aver chiesto rapporti a una studentessa in cambio di agevolazioni agli esami. La procura ora indaga se in passato si siano verificati casi simili

Un professore associato dell'Università di Torino di 47 anni avrebbe chiesto a una studentessa rapporti sessuali, nonché l'invio di foto intime, minacciandola di rendere noti particolari della sua vita privata e promettendole di agevolarla per ottenere il massimo dei voti. Secondo l'accusa, avrebbe abusato dei suoi poteri e della sua figura di relatore di tesi di laurea. Il docente, del dipartimento di Giurisprudenza, si trova ai domiciliari a Bologna, dove i carabinieri hanno eseguito la misura cautelare disposta dalla Procura di Torino. 

 

La procura indaga se in passato si sono verificati casi simili - Le indagini proseguono per accertare eventuali altri casi analoghi. Nei prossimi giorni saranno convocate altre studentese quali potenziali vittime dell'indagato. La procura ha chiesto che "altri eventuali simili episodi, allo stato sconosciuti, siano resi noti agli inquirenti".

Leggi tutto