Maltempo, tromba d'aria a nord di Roma: due morti

1' di lettura

Una forte perturbazione sta colpendo l’Italia al Nord e al Centro. Due vittime tra Cesano e Ladispoli. Violento nubifragio su Roma, disagi nelle zone del sisma, allerta per la piena dell’Arno. (LE PREVISIONI)

Case scoperchiate, ballatoi crollati, palazzi sventrati, alberi caduti e allagamenti. Una tromba d'aria ha flagellato in pochi minuti l'area nord di Roma causando due vittime e diversi feriti. Ladispoli, sul litorale, e Cesano sono le zone più colpite dal maltempo (FOTO). Quello che rimane dopo il passaggio della violenta tromba d'aria è uno scenario di distruzione.

Decine gli interventi di soccorso effettuati e le richieste arrivate ai centralini di emergenza. A perdere la vita a causa del maltempo un giovane indiano di 25 anni e un 74enne. Il ragazzo è stato colpito da un cornicione in via Ancona a Ladispoli, sul litorale. Mentre a Cesano un uomo anziano è morto schiacciato da un albero. Di entrambi i casi, per stabilire eventuali responsabilità, si occupano i carabinieri. Oltre alla vittima, a Ladispoli si registrerebbero una decina di feriti e circa 200 interventi dei vigili del fuoco. Il sindaco ha deciso la chiusura delle scuole per la giornata di lunedì.

 

Il sindaco di Ladispoli: "Mi sembra che ci siano le condizioni per chiedere lo stato di emergenza"

 


 

L'ondata di maltempo - Il Lazio, insieme alla Toscana, è una delle regioni più colpite dall'ondata di maltempo (LE PREVISIONI) che sta causando disagi anche nelle zone colpite dal sisma.
A Siena, nella residenza universitaria, la pioggia ha provocato il cedimento del solaio. Al momento del crollo del solaio, l'immobile che ospita la casa dello studente era vuoto, perchè gli studenti universitari erano stato evacuati in via precauzionale. Esondazioni e allagamenti si registrano in diverse zone della Toscana. Nell'Aretino per il crollo di un ponte ci sono 5 famiglie isolate. Ed è allerta per l'Arno in piena.

 

Come si formano i tornado

 


 

Nubifragio su Roma - L'intenso nubifragio che si è abbattuto nel pomeriggio su Roma ha causato la caduta di alberi e la chiusura di strade in diverse zone della capitale. La sindaca della Capitale Virginia Raggi, a Cracovia per il Viaggio della Memoria, ha detto: "Oggi c'è stato un evento eccezionale: una tromba d'aria che ha colpito tutta la parte nord di Roma, con due vittime a Ladispoli e Cesano. Per domani si prevede una allerta di tipo giallo con pioggia e vento ma nulla di eccezionale, confermiamo quindi l'apertura delle scuole". Nel pomeriggio, hanno ricordato dalla Regione, era stata diramata un'allerta meteo che indicava un codice 'arancione' sull'Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri, segno che la perturbazione si sta spostando verso il sud del Lazio.

Intanto l'assessore all'Ambiente della capitale, Paola Muraro fa sapere ai cittadini su Fb che "saremo operativi tutta la notte, se necessario fino a domattina, per garantire il supporto necessario alla nostra città".

 

Allerta meteo anche lunedì 7 novembre - Il maltempo da domani si sposterà anche verso le regioni meridionali (LE PREVISIONI).

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Dal pomeriggio di lunedì 7 novembre sono attese precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia, in rapida estensione a Basilicata, Puglia e Calabria. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Resta l'allerta arancione sull'Emilia, in Toscana, sui bacini dell'Arno e dell'Ombrone, sui settori interni di Abruzzo e Molise e, in Campania, sul Casertano, su Napoli e penisola sorrentino-amalfitana. Allerta gialla invece sui settori orientali di Friuli Venezia Giulia, su gran parte delle regioni centro-settentrionali e meridionali, nonché sul Trapanese.

Leggi tutto