Amandola, evacuato ospedale. Indagine su crollo campanile di Camerino

1' di lettura

Il procuratore di Macerata: "Fascicolo aperto contro ignoti". Dichiarata inagibile la struttura ospedaliera nel Fermano. Nelle zone terremotate arriva il maltempo -  LE PREVISIONI 

Il procuratore di Macerata Giovanni Giorgio ha aperto un fascicolo di indagine contro ignoti per il crollo del campanile della Chiesa di Santa Maria a Camerino, restaurato dopo il sisma del 1997 e precipitato con le scosse del 26 ottobre scorso su una palazzina di via San Giacomo, abitata da alcune studentesse, rimaste illese. La notizia è stata anticipata da Repubblica.  Il reato ipotizzato, spiega Giorgio, è "crollo colposo aggravato". L'inchiesta è "alle prime battute".

 

Evacuato ospedale Amandola - E, mentre la prima pioggia trasforma in fango la terra nelle tendopoli (LE PREVISIONI), arriva la notizia che l'ospedale di Amandola, nel Fermano, deve essere evacuato; è stato infatti dichiarato inagibile per problemi strutturali. I malati, spiega però il chirurgo a Sky TG24, erano già stati trasferiti dopo le scosse del 24 agosto. I tecnici della Regione Marche e del Comune hanno lavorato tutta la mattina per individuare una area dove verrà 'ricollocato' all'esterno l'ospedale.

 

Sciame sismico - Prosegue inoltre senza sosta - com'era prevedibile da parte degli esperti - lo sciame sismico nelle zone dell'Appennino centrale. Tra le numerose scosse, la più forte rilevata dalle strumentazioni dell'Ingv si è avuta questa mattina poco dopo le 9, magnitudo 3,6 con epicentro la zona del Reatino e profondità 12 km. Poco più di un'ora dopo una scossa con magnitudo 3.1 nel Maceratese, questa volta a una profondità di 9 km ed epicentro l'area intorno a Ussita, Visso e Castelsantangelo sul Nera, e lo stesso è stato intorno alle 11.

 

 

Ricostruzione  - Sono tutte scosse che vanno a incidere ancor di più su case ed edifici già danneggiati, moltissimi dei quali irrimediabilmente, e che finiscono con il crollare o con il costituire un ulteriore pericolo immediato per le squadre di tecnici ed operatori dei vigili del fuoco che sono al lavoro sul posto. 

 

Leggi tutto