Sisma, ancora scosse nel centro Italia. Migliaia di sfollati

1' di lettura

La scossa più forte, di magnitudo 5.9, alle 21:18 di mercoledì nella zona di Ussita, nel Maceratese. Il sindaco di Visso: "Il centro storico è inagibile". Il Cdm: 40 milioni per interventi di prima urgenza. Renzi: "L'Italia è più forte del terremoto". DIRETTA SKY TG24 -  VIDEO - FOTO

Ancora scosse. Ancora paura. Dopo il sisma che nella serata di mercoledì ha colpito le Marche e l’Umbria provocando crolli, feriti e migliaia di sfollati (foto e video) la giornata di giovedì è stata caratterizzata da tante scosse di assesstamento che hanno aggiunto tensione a una popolazione già provata. 
Per fortuna il bilancio ufficiale del sisma registra solo quattro feriti lievi e nessuna vittima, a parte un uomo morto a Tolentino per un infarto causato probabilmente dallo spavento. Gli sfollati, stimati per ora dalla regione Marche, sono invece quattromila. Per loro non verranno allestite tendopoli, ma saranno ospitati in strutture alberghiere sulla costa. 

Renzi: "Siamo più forti del terremoto" - La zona più colpita è vicina all'area del terremoto del 24 agosto, che provocò la morte di quasi 300 persone (LO SPECIALE). Il Consiglio dei ministri ha esteso lo stato di emergenza per il nuovo terremoto e ha stanziato con un decreto 40 milioni. "Il terremoto ci sta mettendo a dura prova ma l'Italia c'è, non lascia soli i cittadini, siamo più forti e ce la faremo" ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi visitando a Camerino i luoghi danneggiati.


La scossa più forte di magnitudo 5.9 - Tre le scosse più forti nella serata di mercoledì: la prima di magnitudo 5,4 poco dopo le 19. Poi, intorno alle 21.18, un'altra scossa ancora più forte: 5.9. Quest'ultima ha avuto l'epicentro nella zona di Ussita (Macerata), tra Visso e Castelsantangelo sul Nera, alla profondità di 8,4 chilometri. 

 

I danni - I danni più gravi agli edifici sono a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, nelle Marche (FOTO). Nelle Marche sono stati anche evacuati tre ospedali (a Tolentino, Matelica e Cingoli) e il carcere di Camerino.


La cronaca della giornata

 

 

Leggi tutto