Raggi: "La mafia si annida nella gestione dei rifiuti indifferenziati"

1' di lettura

Durante un’audizione davanti alla Commissione Antimafia, la sindaca della Capitale ha parlato ancora dei problemi di smaltimento della spazzatura: "Servizio sugli ingombranti interrotto e nessuno sa perchè". Oggi l’incontro con Beppe Grillo

“La malavita e la mafia si annidano soprattutto nella gestione dell'indifferenziato: vogliamo eliminare i privati che lucrano sul ciclo rifiuti”. Con queste parole Virginia Raggi, sindaca di Roma, ha riferito alla Commissione parlamentare Antimafia sulla gestione della spazzatura nella Capitale.

 

 

Raggi: “Puntiamo su riciclo” - Dopo le polemiche di ieri, Raggi è tornata a parlare di Ama, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti: “Vogliamo che l’azienda diventi proprietaria degli impianti e vogliamo puntare su un sistema alternativo agli inceneritori, incrementando la differenziata e il riuso – ha detto la sindaca – l’assessora Muraro è stata consulente di Ama, conosce l’azienda e sa su cosa puntare per cambiare le cose. Durante il lodo con Colari ha fatto risparmiare alla società 900 milioni di euro: scusate se è poco”.

 

 

Raccolta rifiuti ingombranti ferma - Durante l’audizione c’è spazio, però, anche per le polemiche sul ritiro dei rifiuti ingombranti, che già da ieri è al centro dell’attenzione della sindaca: “Il servizio è stato improvvisamente interrotto il 18 giugno, prima del secondo turno. Nessuno conosce il motivo – ha detto Raggi – ci stiamo adoperando per riattivarlo con una nuova gara: è un problema sostanziale”.

 

 

Pd e FI: commissariare Atac - I problemi però non si fermano ai rifiuti: il Partito Democratico e Forza Italia hanno votato in Senato una mozione che chiede il commissariamenti di Atac, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico a Roma. Durissima la risposta di Virginia Raggi: “Questa mozione della vergogna, che è un insulto a tutti romani, è stata presentata proprio da quei partitucoli che dopo aver spolpato per anni la nostra azienda, dopo averla sovraindebitata, dopo averla abbandonata, senza manutenzioni, senza servizi degni di tale nome, adesso vogliono chiuderla regalandola ai privati” ha scritto su Facebook.

 

 

 

Grillo oggi in Campidoglio - E oggi Beppe Grillo, accompagnato dal capo della comunicazione del M5S Rocco Casalino, si è recato in Campidoglio per incontrare la sindaca e i consiglieri comunali. “"Come mai qui? Non lo so. Le spiegazioni  su tutto non si possono dare... Uno vive, vede, guarda, osserva e  valuta" ha detto l'ex comico lasciando l’hotel in cui è alloggiato.

 

 

 

Leggi tutto