Bimba morta sotto scaffale, la procura di Cagliari apre un'inchiesta

1' di lettura

Si terranno domenica i funerali della piccola che a dicembre avrebbe compiuto 2 anni. Sequestrata l’area dell’incidente

La procura di Cagliari ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo per la morte della bimba di 19 mesi, uccisa da un pallet caduto da una scaffalatura da oltre 4 metri di altezza in un supermercato del capoluogo sardo.

Negozio sotto sequestro - Il pm Andrea Massidda, pur non avendo iscritto nessuno sul registro degli indagati, ha disposto anche il sequestro dell'area dov'è successo l'incidente. Il supermercato resterà chiuso presumibilmente fino a lunedì. Tutti i punti vendita della catena nazionale sono listati a lutto.

Domenica i funerali
- A Sinnai, paese dell'hinterland dov'è residente la famiglia, la notizia della tragedia si è sparsa pochi minuti dopo la morte della bimba, e quando la bara bianca è arrivata alla casa dei genitori, c'è stato un pellegrinaggio per rendere omaggio alla piccola salma. I funerali saranno celebrati domenica pomeriggio nella parrocchia di Santa Barbara.  

L'incidente - La piccola era all'ipermercato insieme al padre, che gestisce una pizzeria, e alla madre, al nono mese di gravidanza, che spingeva il passeggino. Stavano passando nella corsia A6, tra gli scaffali dei prodotti per ristoranti e pizzerie, quando improvvisamente un pallet di cartoni per pizze da asporto è piombato sul passeggino, uccidendo la piccola sul colpo e lasciando incolumi i genitori.

Leggi tutto