Spaccio di hashish e cocaina: 33 arresti tra Veneto e Lombardia

Sostanze stupefacenti sequestrate (Fotogramma)
1' di lettura

Smantellata un'organizzazione radicata nelle province di Verona, Padova e Mantova. Sequestrati oltre 100 chili di sostanze stupefacenti

La Squadra Mobile di Rovigo ha smantellato un'organizzazione dedita al traffico di droga. Sono stati 33 gli arresti effettuati: 18 in carcere e 15 ai domiciliari. A questi si aggiungono 20 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria e 73 perquisizioni.

 

Diciotto mesi di indagini – L'organizzazione, composta da cittadini provenienti dal Maghreb e italiani, avrebbe distribuito hashish e cocaina. Le indagini sono partite un anno e mezzo fa, attraverso il monitoraggio di uno spacciatore di origini marocchine. Seguendo questa persona, gli inquirenti sono arrivati a scoprire un vasto traffico di sostanze stupefacenti, ramificato soprattutto nelle province di Rovigo, Verona, Padova e Mantova. Complessivamente l'operazione ha permesso il sequestro di cento chili di hashish e due di cocaina.

 

Le forze in campo - Al blitz, scattato all'alba, hanno collaborato le Squadre Mobili di Verona, Padova, Mantova, Modena, Ferrara, Bologna, Arezzo, Ravenna, Vicenza, Varese e Aosta, i Reparti Prevenzione Crimine di Veneto, Emilia Romagna e Lombardia, le Unità Cinofile Antidroga e il X Reparto Volo di Venezia. L'operazione è stata svolta sotto il coordinamento del Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine del Ministero dell'Interno.

Leggi tutto