Diciassettenne ucciso a San Severo, fermato un 16enne

1' di lettura

Il ragazzo è accusato di omicidio volontario e tentato omicidio. All'origine dell'agguato ci sarebbe una lite per ragioni sentimentali

Un ragazzo di 16 anni è stato fermato per l'omicidio del diciassettenne Mario Morelli, ucciso la sera del 6 ottobre a colpi di pistola in piazza del Carmine, a San Severo (Foggia). Nell'agguato era rimasto ferito anche un amico della vittima e il 16enne dovrà  ora rispondere di omicidio volontario e tentatoomicidio.

 

Mario e l'amico ferito sarebbero stati vittime di un agguato mentre arrivavano in scooter a un appuntamento fissato col 16enne per telefono un'ora dopo una lite scoppiata nel centro storico. All'origine della lite la relazione sentimentale del 16enne fermato con una ragazza alla quale era interessanto anche Morelli, sorella dell'amico ferito. 

 

Il cerchio intorno al 16enne si è stretto incrociando le dichiarazioni del giovane ferito nell'agguato e le immagini di alcune telecamere di video sorveglianza pubblica della zona. I difensori dell'indagato si sono limitati a dire che il loro assistito "chiarirà ogni circostanza nel corso dell'interrogatorio di convalida".

 

 

Leggi tutto