Cagliari: proteste in scuola elementare per l'arrivo di due profughi

1' di lettura

Alcuni genitori sono insorti in seguito all'ingresso nell'istituto paritario di due piccoli migranti. Ai bambini era stato anche assegnato un bagno separato, in via precauzionale, per ragioni sanitarie

Bufera in una scuola elementare paritaria di Cagliari, dove alcuni genitori hanno protestato per l’arrivo tra i banchi di scuola di due piccoli profughi: un egiziano di nove anni e un etiope di 12. Dal primo giorno - come ha raccontato il quotidiano L'Unione Sarda - ci sono state proteste da parte di diverse famiglie, due delle quali hanno deciso di ritirare i loro figli dall’istituto gestito dalle suore mercedarie.

 

Per alcune settimane ai due piccoli è stato addirittura assegnato “in via precauzionale” un bagno separato, dato che i genitori avanzavano perplessità di natura sanitaria. Dopo che i due bambini sono stati visitati dai medici e i certificati Asl hanno attestato che sono sani e possono stare con gli altri alunni, la protesta è rientrata e ora per gli scolari c'è un solo bagno.

 

Sulla vicenda è intervenuto anche l'Ordine degli psicologi della Sardegna, che ha definito l'episodio "gravissimo", oltre che "un pesante trauma" per tutti, "sia chi subisce questa inaccettabile discriminazione, sia per chi ne è inconsapevole 'esecutore".

Leggi tutto