Salerno, processo Sea Park: assolti De Luca e altre 41 persone

1' di lettura

Il governatore della Campania assolto nel procedimento in cui era accusato di associazione per delinquere, falso e abuso d'ufficio per presunte irregolarità nella realizzazione di un parco acquatico. “Il fatto non sussiste” dicono i giudici. “Ci avevano presentati come impresentabili. Ora a testa alta”, commenta l'ex sindaco

L'ex sindaco e attuale governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e altri 41 imputati tra tecnici, funzionari comunali ed imprenditori sono stati assolti nel processo Sea Park "perché il fatto non sussiste". Questa la sentenza della seconda sezione penale del tribunale di Salerno. Il procedimento riguardava presunte irregolarità nell'iter per la realizzazione di un parco acquatico, poi mai ultimato, nella città campana.

 

De Luca era accusato di associazione per delinquere, falso e abuso d'ufficio. Lo stesso pm Vincenzo Montemurro aveva chiesto nell'aprile scorso l'assoluzione di tutti gli imputati.

 

De Luca: "A testa alta" - Il primo commento a caldo di De Luca sulla sua assoluzione chiama in causa, senza nominarla, la presidente dell'Antimafia Rosy Bindi. "Assoluzione piena dopo 18 anni. Esprimo piena soddisfazione e rispetto per la magistratura. Era questa la vicenda per cui una avventurosa parlamentare ci aveva presentato come 'impresentabili'. Oggi ci presentiamo a testa alta". 

 

Leggi tutto