Terremoto, il bilancio delle vittime sale a 297

1' di lettura

Due persone, rimaste ferite ad Amatrice e ad Arquata del Tronto la notte del sisma, sono morte in ospedale -  SPECIALE  -  FOTO  -  VIDEO -  MAPPA

Sale a 297 morti il bilancio complessivo delle vittime del sisma del 24 agosto scorso. Le prefetture di Ascoli Piceno e Rieti hanno comunicato oggi al Dipartimento della protezione civile il decesso di due persone, una di Amatrice e una di Arquata del Tronto, che in seguito al terremoto erano state ricoverate in gravi condizioni. Una delle vittime è un uomo di 77 anni, che il giorno del sisma era arrivato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Santissima Annunziata" di Chieti con una sindrome da schiacciamento che aveva prodotto danni molto gravi.

 

3.721 le persone assistite -  Ad oggi, secondo i dati diffusi dalla protezione Civile, sono 3721 le persone assistite nei campi e nelle strutture allestite sul territorio o presso gli alberghi. In particolare, nella Regione Lazio è sceso a 936 il dato complessivo e sono ormai chiuse le aree di accoglienza di Fonte del Campo, Grisciano, Illica e Roccasalli nel Comune di Accumoli.

Qui, la maggior parte dei nuclei familiari, al momento 260 persone, hanno scelto di spostarsi presso gli alberghi messi a disposizione a San Benedetto del Tronto fino a quando saranno realizzate le soluzioni abitative d'emergenza.

Sono poi 80 le persone provenienti prevalentemente dal comune di Amatrice che hanno deciso di trasferirsi presso i 'map' e le abitazioni del progetto 'case' messe a disposizione nel comune dell'Aquila; 52 persone sono inoltre ospitate nella residenza sanitaria di Borbona (Rieti). Nelle Marche sono alloggiate 1459 persone,  in Umbria sono assistite 660 persone mentre, in Abruzzo, resta invariato il dato di 274 persone alloggiate.

Leggi tutto