Il Comune di Amatrice querela Charlie Hebdo per la vignetta sul sisma

1' di lettura

La denuncia presentata al Tribunale di Rieti. Una giornalista francese a Sky TG24: "Vignette non capite"

Il Comune di Amatrice ha depositato questa mattina, presso la procura del tribunale di Rieti, una denuncia-querela per diffamazione aggravata relativa alla vicenda delle vignette pubblicate dal periodico francese Charlie Hebdo. L'atto è stato presentato dall'avvocato Mario Cicchetti, in qualità di legale dello stesso Comune colpito dal sisma del 24 agosto (SPECIALE - FOTO - VIDEO - MAPPA INTERATTIVA).

Il periodico francese Charlie Hebdo, nella prima vignetta dedicata al terremoto del centro Italia, secondo quanto espongono nella querela i legali del Comune di Amatrice, aveva raffigurato le vittime del sisma "in modo tale da somigliare a degli stereotipati piatti della tradizione culinaria italiana", mentre una seconda vignetta "aveva attribuito la colpa della devastazione del centro Italia alla mafia".

Marika Bret, giornalista di Charlie Hebdo, a Sky TG24: "Vignette non capite"

 

Le due vignette pubblicate da Charlie Hebdo

 

 

 

 

Leggi tutto