Monte Bianco, funivia riavviata: tutti i passeggeri in salvo

1' di lettura

Concluse le operazioni di recupero dopo che 17 persone hanno dovuto trascorrere la notte a 3800 metri di altezza per un guasto alla struttura

I tecnici francesi sono riusciti a riparare il guasto che ieri pomeriggio ha bloccato oltre cento persone sulla cabinovia panoramica del Monte Bianco, sul versante francese del massiccio.

Le cabine sono così tornate a muoversi, permettendo l'evacuazione delle 17 persone che hanno trascorso la notte sospese ad oltre 3 mila metri di quota. I passeggeri, tra cui un bambino di 10 anni, sono tutti in salvo.

 

Uno dei passeggeri: "E' stata dura" - "E' stata molto dura, 18 ore in tre o quattro persone, senza cibo e senza bagno. C'è stata poca comunicazione con la compagnia francese della telecabina", ha detto una delle persone evacuate. "Faceva freddo, c'erano tre gradi", ha aggiunto prima di essere trasferito su un pulmino con gli altri evacuati.  

 

"Niente soccorsi francesi, solo italiani"

 

 

 

 

Uno dei passeggeri: "Soccorritori sempre con noi"

 

 

 

Le immagini dei soccorsi

 

 

 

 

In 110 a bordo - La teleferica, con 110 viaggiatori a bordo, si era bloccata ieri pomeriggio attorno alle 16 a circa 3.800 metri di altezza per un guasto che i tecnici non erano riusciti a riparare. I passeggeri fatti evacuare questa notte, fino all'1 e oltre del mattino, sono stati accompagnati a piedi sul ghiacciaio fino al rifugio Torino, e lì soccorsi e rifocillati. Gli ultimi 17, invece, sono regolarmente giunti in stazione a bordo delle cabine. Sul posto medici e due psicologi. Non si è registrato alcun problema sanitario.  

 

La testimonianza di uno dei soccorritori poco prima dell'arrivo a terra dei passeggeri

 

Data ultima modifica 09 settembre 2016 ore 08:53

Leggi tutto