Sisma, frana sulla Salaria. Ipotesi moduli Expo per scuole e servizi

1' di lettura

Caduta di grossi massi sulla strada vicino ad Arquata: il tratto è stato chiuso per ore al traffico. Sopralluogo di Errani e Maroni per i moduli abitativi in arrivo dall'Esposizione universale di Milano dello scorso anno. E la terra, intanto, continua a tremare. SPECIALE - FOTO - VIDEO

Ulteriori disagi per i terremotati dell'Ascolano. Forse a causa delle scosse dei giorni scorsi e della pioggia, lungo il tratto della Salaria fra Acquadanta Terme e la frazione di Quintodecimo. al km 159, si è verificata nella serata di martedì la caduta di grossi massi sulla strada. Nessuno è rimasto ferito, e non risultano coinvolte delle auto, ma il tratto è stato chiuso al traffico e poi aperto a senso unico alternato. Mercoledì intanto 80 squadre di tecnici hanno iniziato le verifiche di agibilità degli edifici privati lesionati dal sisma (SPECIALE - FOTO - VIDEO- MAPPA).

 

Ad Amatrice è arrivato il governatore della Lombardia Roberto Maroni, per verificare la fattibilità di usare i moduli abitativi di Expo per i terremotati. I soldi ci sono, bisogna solo spenderli bene ha detto il premier Matteo Renzi. E la terra continua a tremare.

 

Ancora scosse - E' stata avvertita molto bene dai terremotati delle tendopoli e da tutta la popolazione del cratere ascolano del sisma, la scossa di magnitudo 3.4 registrata dai sismografi dell'Ingv alle 7.08 con epicentro fra Arquata del Tronto e Norcia. Secondo la Sala operativa della Protezione civile, il sisma, preceduto da altre scosse minori, non avrebbe causato nuovi crolli, ma le verifiche sono appena iniziate. Per gli sfollati ancora paura e ancora una notte trascorsa con la pioggia.

 


 

Da Lombardia moduli Expo, Maroni: "Pronti ad aiuto" - La Regione Lombardia ha messo a disposizione delle popolazioni terremotate 16 moduli abitativi da tre piani per 600-650 persone, già utilizzati per gli operai che hanno allestito l'Expo. "La Protezione civile definirà nei prossimi 2-3 giorni le esigenze di attività di servizio e ce le comunicherà, e noi procederemo rapidamente" ha detto il governatore Roberto Maroni al termine della riunione in Prefettura a Rieti in merito all'impiego di una parte dei moduli Expo. Anche Maroni, come già detto dal capo della Protezione civile Curcio, ha spiegato che i moduli non serviranno come abitazioni ma "possono essere utilizzati con altre finalità ad esempio per le scuole o le strutture di servizio".  Sulla situazione nelle aree colpite dal sisma e sull'utilizzo dei moduli abitativi Expo "abbiamo voluto verificare se ci sono le condizioni tecniche per accelerare: le cose che diciamo sono finalizzate a dare certezze" ha sottolineato il commissario per la ricostruzione Vasco Errani. 

 

 

 


 

 

Leggi tutto