Terremoto, la scuola di Amatrice è sotto sequestro

1' di lettura

I legali del Comune chiedono l’incidente probatorio. Anac cerca verifiche su appalti. Procuratore di Rieti: stiamo cercando le carte tra le rovine

 

C'è anche la scuola di Amatrice tra le centinaia di edifici per i quali è stato disposto il sequestro. L’obiettivo ora è andare avanti con gli accertamenti e le acquisizioni di documenti utili a individuare eventuali responsabilità nei crolli. Al momento, infatti, non è possibile escludere una gravissima ipotesi trapelata da diverse fonti: nella costruzione e nell’ammodernamento degli edifici potrebbe essere stata usata più sabbia che cemento.

 

Cemento, possible causa dei crolli - Allo stesso tempo il cemento armato, posato sopra i tetti degli edifici per realizzare una soffitta o una mansarda, potrebbe essere tra le cause del crollo delle abitazioni. “I tetti in legno sono più leggeri e più sicuri” spiega l’esperto a Sky TG24. Ma per acquisire tutta la documentazione, si deve scavare tra le macerie. La precedenza "viene data agli edifici pubblici, 'in primis' quelli del Comune dove sono raccolte le carte che raccontano la 'storia' di questi edifici" dice il capo della Procura di Rieti, Giuseppe Saieva,. "Noi cerchiamo le carte – ripete il magistrato - vogliamo soltanto quelle per il momento".

 

Fascicolo per disastro colposo e omicidio colposo - E sarebbe imminente un'accelerazione delle indagini sui crolli avvenuti a causa del terremoto nel territorio della provincia di Ascoli Piceno e nel comune di Amandola (Fermo), per cui è competente la Procura di Ascoli. La magistratura ascolana, che attualmente ha aperto un fascicolo mod. 45 (notizie che non costituiscono reato), aprirà un'indagine vera e propria per disastro colposo e omicidio colposo.

 

Anac verifica le gare di appalto -  Si muove anche il Comune di Amatrice che, attraverso i suoi legali, ha presentato un'istanza alla procura di Rieti perché chieda al gip un incidente probatorio che consenta di acquisire prove irripetibili, anche attraverso accertamenti tecnici, sul crollo parziale della loro scuola. In campo anche l'Anac di Cantone che ha già chiesto alla guardia di finanza di acquisire la documentazione relativa alle gare per i lavori di ristrutturazione della scuola di Amatrice, e svolgere accertamenti sugli affidamenti degli appalti.

La cittadinanza unita, intanto, si stringe attorno ai suoi cari nel giorno dei funerali solenni.

Leggi tutto