La bambina insieme agli agenti della polizia stradale che l'hanno aiutata
1' di lettura

La famiglia era convinta che la piccola fosse salita nella macchina in cui viaggiava l'amichetta con cui stava andando in vacanza. Presa in custodia dalla stradale dopo qualche ora ha potuto riabbracciare i suoi genitori

Dimenticata in un autogrill dalla famiglia. E' successo a una bambina di tre anni che, a causa di un malinteso dei genitori, è stata lasciata sola alla stazione di servizio del Turchino sull'autostrada A26, in provincia di Genova. La coppia era infatti ripartita, convinta che la piccola fosse salita sull'auto di un'altra famiglia (insieme all'amichetta) con la quale stava andando in vacanza.

Gli agenti le hanno regalato una bambola - La bambina, rimasta ferma ferma nel parcheggio adiacente al locale pubblico, è stata presa in consegna dalla polizia stradale di Ovada. "Piangeva ed era così spaventata che non voleva nemmeno parlare", ha riferito uno dei soccorritori. Nel frattempo è stato diramato l'allarme a livello regionale e nazionale. Dopo un paio d'ore, arrivati a Savona, i genitori - che erano partiti da Milano - hanno contattato il numero unico di emergenza. Ancora un'altro paio d'ore e hanno potuto riabbracciare la bambina, che nel frattempo era stata tranquillizzata dagli agenti: le era stata anche regalata una bambola, dalla quale non si era più separata. La polizia stradale sta ora vagliando eventuali responsabilità.

Leggi tutto