Camionista ucciso in un autogrill nel Piacentino: un fermo

Foto d'archivio
1' di lettura

L'uomo, un ucraino di 32 anni, è stato trovato riverso in un lago di sangue sabato sera nel parcheggio dell'area di servizio. La Squadra mobile ha fermato una persona: si tratterebbe di un altro conducente di mezzi pesanti. Ignoto il movente

Un camionista è stato ucciso in un'area di servizio dell'Autosole a Fiorenzuola d'Arda, in provincia di Piacenza. L'uomo è stato trovato riverso in un lago di sangue intorno alle 19.30 nel parcheggio dell'area di servizio Arda lungo l'autostrada A1 in direzione di Bologna. Per l'omicidio è stato effettuato un fermo.

 

Dai primi accertamenti pare che la vittima sia stata uccisa da una coltellata. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile di Piacenza e la polizia scientifica, insieme al sostituto procuratore Roberto Fontana e ai carabinieri di Fiorenzuola.

 

Dalla lite al tentativo di rapina non si esclude alcuna ipotesi - L'uomo trovato senza vita è un ucraino di 32 anni. Gli agenti lo hanno identificato dopo che il medico legale ha terminato i primi accertamenti sul cadavere, trovato riverso nel piazzale proprio davanti al suo camion. La polizia ha ascoltato le testimonianze di altri camionisti fermi nel parcheggio dal pomeriggio. Non si esclude alcuna ipotesi, dalla lite fra camionisti al tentativo di rapina.

 

Un fermo per l'omicidio - La Squadra Mobile della Questura di Piacenza ha effettuato un fermo: a quanto si apprende, il fermato è un lituano, anche lui camionista. Ritrovata anche l'arma del delitto.

 

Leggi tutto