Milano, arrestato picchiatore che prendeva a pugni i passanti

Il ragazzo arrestato (foto Polizia)
1' di lettura

La polizia ha fermato un 23enne spagnolo, che nelle ultime settimane aveva aggredito una decina di sconosciuti dopo aver chiesto informazioni. Il ragazzo è accusato di almeno 10 episodi del fenomeno noto come “knockout game”

E' stato arrestato il “finto turista” che negli ultimi 15-20 giorni ha aggredito a pugni diversi passanti, a Milano, dopo aver chiesto loro delle informazioni in inglese. La Polizia di Stato ha fermato uno spagnolo di 23 anni, ora accusato di lesioni aggravate con l'aggravante della premeditazione e dei futili motivi. Il giovane è stato arrestato mercoledì dopo l'ultimo episodio, mentre per altri nove casi è stato al momento denunciato.

 

La dinamica delle aggressioni - Il modus operandi era sempre uguale: il ragazzo prima chiedeva un'informazione in inglese, poi spintonava e sferrava uno o due pugni al volto del malcapitato. Si tratterebbe di un caso inquadrabile in quel fenomeno conosciuto come 'knockout game', il violento gioco Usa in cui si prendono a pugni persone a caso, in strada.

 

Secondo quanto emerso, l’arrestato è un giovane, di origini spagnole, che vive a San Sebastian. Sarebbe un noto dj e si era esibito di recente a Milano. Il suo nome è Nicolas Aitor Orlando Lecumberri. L’arresto è avvenuto dopo l’ultima aggressione del 27 luglio in largo Cairoli. La vittima è riuscita a fuggire e fermare una pattuglia di poliziotti in bici, che hanno individuato il sospetto poco lontano.

Leggi tutto