Meridiana, altri voli cancellati: disagi e ritardi in Sardegna

1' di lettura

Secondo giorno di disagi per i passeggeri della compagnia, alle prese con la protesta di piloti e assistenti di volo dopo l’accordo sugli esuberi

Altra giornata di “passione” per i passeggeri di Meridiana. Per il secondo giorno di fila, infatti, la compagnia aerea ha dovuto cancellare dei voli a causa della protesta degli assistenti di volo e dei piloti. Oltre alle cancellazioni, si registrano inoltre ritardi su diversi voli da e per Olbia.

La protesta - Dopo l'accordo al Mise, che ha portato a circa 400 esuberi e alle conseguenti lettere di licenziamento, alcuni dipendenti, soprattutto assistenti di volo, hanno presentato dei certificati di malattia. All’appello sono mancati cento assistenti di volo e una decina di piloti.

La nota di Meridiana - La compagnia, che sta facendo i conti con queste assenze, sta cercando di trovare le soluzioni per operare nuovi voli sia con propri aerei che con quelli di altre compagnie europee, pur di trasportare i passeggeri che attendono i nuovi orari di partenza. “Meridiana  - si legge in una nota pubblicata nei giorni scorsi sul sito della compagnia - si scusa con i propri passeggeri e si augura di poter rapidamente riportare alla normalità le operazioni di volo, grazie anche al senso di responsabilità di quanti, fra assistenti di volo e piloti, si impegnano ogni giorno con professionalità e dedizione”.

Il numero da chiamare - Meridiana invita i passeggeri a controllare la sezione "Stato del volo" dal sito o a contattare il numero +39.0789.52609.

500 persone in albergo - Secondo quanto si apprende, inoltre, da lunedì sera è stato necessario trovare 500 posti letto per i passeggeri rimasti a terra. Federalberghi e Geasar, la società di gestione dello scalo, hanno collaborato per trovare una sistemazione ai viaggiatori, fra i quali numerosi turisti, che all'ultimo momento non hanno potuto lasciare la Sardegna a causa della soppressione dei voli.

Leggi tutto