Corruzione, l'ex sottosegretario Cosentino condannato a 4 anni

1' di lettura

Per l'ex deputato del Pdl si tratta della prima condanna: era accusato di aver corrotto un agente della penitenziaria. I legali: ricorreremo in appello

Il tribunale di Napoli Nord ha condannato a quattro anni di carcere per corruzione Nicola Cosentino, ex sottosegretario del Pdl. Per Cosentino, ai domiciliari, si tratta della prima condanna nell'ambito dei vari
processi in cui è imputato. In sede di requisitoria il pm della Procura di Napoli Nord Paola Da Forno aveva chiesto 6 anni. Era accusato di aver corrotto un agente della penitenziaria in servizio al carcere napoletano di Secondigliano, Umberto Vitale, già condannato in sede di rito abbreviato a 4 anni e 8 mesi di carcere.

 

I legali: "Ricorreremo in appello" - "Aspetteremo le motivazioni della sentenza e sicuramente proporremo appello perché siamo convinti della bontà della ricostruzione difensiva, siamo convinti della genericità e mancanza di prova del capo di imputazione", hanno commentato gli avvocati Stefano Montone e Agostino De Caro.  

Leggi tutto