Milano, esplosione in una palazzina: tre morti, due bimbe ustionate

1' di lettura

L'edificio si trova in via Brioschi (zona Navigli). Nove i feriti. A provocare lo scoppio una fuga di gas

E' di tre morti, nove persone in ospedale il bilancio finale fornito dal 118 dell'esplosione avvenuta questa mattina in una palazzina di via Brioschi a Milano (FOTO). Tra i feriti ci sono due bimbe (di 11 e 6 anni) che hanno riportato gravi ustioni ora ricoverate al Niguarda. La mamma è una delle vittime ed era direttrice delle relazioni esterne ed eventi del teatro Carcano di Milano. Lo scoppio ha provocato il crollo di una parte dell'edificio.

 

Lo scoppio e il crollo - La parte crollata è interna all'edificio e affaccia sul cortile di un palazzo più ampio e vi si accede da via Portoferraio. Il crollo è avvenuto attorno alle 8.45 mentre molti abitanti dell'edificio erano ancora in casa. L'esplosione è dovuta probabilmente a una fuga di gas dai fornelli della cucina di un appartamento al terzo piano abitato dai due studenti fuori sede marchigiani.

 

Pisapia: "Lutto cittadino nel giorno dei funerali" - "Una tragedia terribile che colpisce tutta la nostra comunità" ha detto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, spiegando che sarà proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali delle vittime. "A nome di tutti i milanesi - ha spiegato - esprimo il più profondo cordoglio per le vittime e la vicinanza a tutti i feriti. Proclamo poi fin da oggi il lutto cittadino per il giorno in cui si terranno le esequie delle persone che hanno perso la vita". La Procura di Milano indaga con l'ipotesi di disastro colposo.  

 

La testimonianza

 


 

Una delle prime foto postate su Twitter


 

 

 

 

LE FOTO DEL PALAZZO ESPLOSO

 

 

Leggi tutto