Ancora un femminicidio: maestra uccisa nel Veronese, confessa l’ex

1' di lettura

La vittima, 46 anni, colpita con diverse pugnalate e poi in testa con un vaso. L'aggressore fermato poco dopo dai carabinieri: avrebbe tentato di suicidarsi

Ancora un femminicidio. Dopo gli episodi delle ultime ore a Pordenone e Taranto, l’ennesima violenza contro una donna si è consumata questa volta nel Veronese. È morta dopo aver subito diverse pugnalate Alessandra Maffezzoli, maestra 46enne di Caprino Veronese. A confessare l’omicidio, avvenuto a Pastrengo, il suo ex convivente, un uomo di 53 anni.

Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, l’aggressore avrebbe ferito ripetutamente con un coltello la donna e poi l’avrebbe colpita in testa con un vaso. Portato in caserma, dopo essere stato rintracciato, l’uomo ha confessato il delitto davanti al magistrato. Pare che prima di essere bloccato dai militari, abbia tentato di suicidarsi.

Leggi tutto